Aereo perde ruota a Catania e fa atterraggio di emergenza

Un aereo della Meridiana diretto a Milano ha perso una ruota dal carrello durante la fase di decollo dall’aeroporto di Catania. Lo pneumatico è caduto su una spiaggia vicina, fortunatamente deserta, senza procurare danni a cose o persone. Il volo ha compiuto un atterraggio di emergenza che è riuscito alla perfezione.

L’incidente si è verificato su un Boeing 737 decollato da Catania alle 09,28 e diretto a Milano Linate. Appena staccatosi dalla pista, il mezzo ha perso una ruota esterna posteriore che poi è caduta sulla spiaggia della Plaia. Il comandante è tornato indietro e, alle 10,12, ha eseguito un atterraggio di emergenza a Fontanarossa che è perfettamente riuscito. Ai passeggeri, che non si sono accorti di nulla, l’equipaggio ha riferito che si rientrava a Catania per un generico guasto tecnico e l’aeromobile è atterrato con i passeggeri che sono scesi normalmente.

Sull’accaduto sono aperte due inchieste: una della Procura di Catania e l’altra dall’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo. In particolare l’Ansv ha aperto una “inchiesta di sicurezza per inconveniente grave”, mentre il procuratore Michelangelo Patanè ipotizza il reato di disastro colposo. Il velivolo resterà fermo a Catania fino a quando non saranno completati gli accertamenti tecnici.

L’aeroporto internazionale di Fontanarossa durante i trentadue minuti in cui non è stato operativo ha disposto l’atterraggio a Palermo di due voli: il Blue Air OB 4001 da Torino e il Ryanair FR 4852 da Roma, che hanno poi fatto rientro a Catania con i passeggeri. Nel capoluogo l’episodio ha creato allarme perché la ruota è caduta sulla sabbia della Plaia, visto che i decolli avvengono abitualmente sul mare, ma in alcuni casi, per sicurezza, gli aerei lasciano la pista salendo sulla tangenziale e sulla zona abitata interna: se fosse precipitata da quel lato si sarebbe sfiorato un disastro potenzialmente di notevoli proporzioni. Il Codacons ha definito l’incidente “un episodio gravissimo” che “avrebbe potuto seriamente mettere in pericolo l’incolumità dei passeggeri” e chiede “verifiche sull’accaduto, ma anche la revisione di tutti gli aeromobili.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Feedback